Prenotazione Campo Calcio

Chiamare GIOVANNI cell. 333.4707900 CLICCA QUI

Squadre e risultati

Dove siamo

Utenti collegati

Visite del sito

  • 256928Totale Visite:
  • 33Visite di oggi:
  • 124Visite di ieri:
  • 505Visite settimana:
  • 89Media al giorno:
  • 07/05/2009A partire dal:

Previsioni Meteo

Rimini
09/12/2019, 13:52
Nebbia
Nebbia
9°C
Temperatura percepita: 5°C
Pressione: 101 mb
Umidità: 87%
Vento: 4 m/s ONO
Alba: 7:32
Tramonto: 16:31
Previsione 09/12/2019
Giorno
Parzialmente Soleggiato con Rovesci
Parzialmente Soleggiato con Rovesci
15°C
Previsione 10/12/2019
Giorno
Prevalentemente Soleggiato
Prevalentemente Soleggiato
11°C
Previsione 11/12/2019
Giorno
Prevalentemente Soleggiato
Prevalentemente Soleggiato
8°C
 

Commenti recenti

Archivi

Banca Malatestiana

Basket, serie D: Primo Miglio Stella Rimini – Castiglione Murri Bologna 71-79

Inizio del secondo tempo

Primo Miglio Stella – Castiglione Murri 71-79 (27-20, 39-41; 61-67)

Rimini: Insero 1, Grandi ne, Coralli 1, Bartoli, Verni 15, Naccari 8, Pulvirenti 8, Pinto 12, Del Turco 24, Distante 2. All. Casoli, Polverelli.

Bologna: Melino 4, Buriani 22, Costantini 4, Gandolfi 15, Varotto 17, Mantovani 5, Bersani, Casarini, Bartolini, Minerva 2, Parchi 10. All. Gessi, Remartini, Stefanelli.

La Stella incassa una sconfitta casalinga contro una squadra quadrata e aggressiva che impiega 10 minuti a prendere le misure all’avversario e con un parziale di 21 a 12 nel secondo quarto prende la testa della partita senza più guardarsi indietro.

I padroni di casa partono bene con Pulvirenti che segna da 3 e sforna assist per Del Turco; Verni, oltre a far girare la squadra si mette in proprio con 15 punti, quasi tutti con profonde penetrazioni che fruttano anche 6 falli subiti; il punteggio al termine dei primi 10′ la dice lunga sulla qualità degli attacchi ma anche sulla pochezza della difesa…

Proprio la leggerezza difensiva dei riminesi consente agli ospiti nel secondo quarto di girare l’inerzia della gara e prendere il comando dell’incontro, colpendo il cuore dell’area con ripetute penetrazioni spesso vincenti.

Il vantaggio degli ospiti rimane sempre contenuto e, nell’ultimo quarto, la Stella resta aggrappata a un paio di possessi di distanza, senza tuttavia mai riuscire a raggiungere gli avversari che portano a casa una vittoria che li mantiene nella parte alta della classifica.

Alla Stella mancano intensità e concentrazione in difesa oltre che Bollini e Vioglio infortunati e Quartulli assente per motivi di lavoro.

Buono il contributo di Naccari e Pinto; Del Turco sforna la solita buona prestazione (tripla doppia con 24 punti, 11 rimbalzi e 12 falli subiti) anche se non brilla in difesa al pari dei compagni…

Prossimo incontro sabato 14 dicembre a Pianoro (BO), penultima gara dell’anno.

Ufficio Stampa

Basket, Under 20: il punto della situazione

La Stella U20 durante il riscaldamento

27/11/2019 – 5a giornata d’andata
AICS Forli’ – Primo Miglio Stella Rimini 61-59 (16-16, 33-34; 49-47)
Forlì: Bertoni 13, Sali 10, Carurucan 2, Tassinari 18, Ghetti 4, Pretolani 2, Popa 3, Lotti 6, Marconi 3, Gianferrari, Cortesi, Garoia. All. Bressanello, Avella
Rimini: Lonfernini 19, Rossi 7, Bozovic 2, Coralli 8, Veroni 12, Grandi 3, Frisoni 7, Bartoli 1, Santibacci, Heba, Petrucci. All. Padovani, Guerra

Cominciamo dalla fine…
A 1’ dal termine dell’incontro, sul punteggio di 59 pari, l’attacco della Stella si procura un fallo per andare in lunetta con 2 tiri liberi ma l’arbitro a metà campo fischia una (inopportuna) infrazione di 24” che annulla, prevaricandola, la fischiata della collega sotto canestro, quindi palla persa e possesso Forli’.
I padroni di casa non trovano la via del canestro e a 45” dalla fine i riminesi chiamano time-out per organizzare il possesso probabilmente decisivo per le sorti dell’incontro; purtroppo il successivo attacco non da’ frutti e Forlì ha un’ultima occasione per vincere la partita con 25” sul cronometro.
La difesa riminese chiude bene costringendo l’attacco forlivese a un difficile tiro da fuori che infatti non va bersaglio; purtroppo sul rimbalzo è più reattivo l’attaccante che riesce a tirare una seconda volta riuscendo a segnare il +2 decisivo a 1” dalla fine.
La Stella non ha più time-out per organizzare un ultimo disperato tentativo e sulla rimessa muore con il pallone in mano.
Risultato finale (61-59) un po’ beffardo per come è maturato ma in realtà frutto della scelleratezza dei riminesi che per tutto l’incontro alternano buone cose a ingenuità e leggerezze (sia offensive che difensive) mancando di fatto di quel minimo di continuità di gioco che probabilmente le avrebbe permesso di portare a casa il secondo referto rosa.
L’intero incontro si è sviluppato sul filo dell’equilibrio, con margini ridotti (2-3 punti di vantaggio da entrambe le parti) e molti cambi di leadership; la Stella è vissuta di individualità (e individualismi) non riuscendo a coinvolgere e sfruttare al meglio i propri lunghi che avevano un vantaggio di altezza e stazza nei confronti degli avversari; Forlì ha dimostrato un gioco più corale e più pazienza in attacco, nonche’ maggiore abnegazione e organizzazione difensiva (raddoppi, zone-press, alternanza di uomo e zona).
Lo staff tecnico dovrà lavorare parecchio sul miglioramento del gioco interno e sull’attacco alla zona, i punti dolenti di questa trasferta infruttuosa.

20/11/2019 – 4a giornata d’andata
Primo Miglio Stella Rimini – New Flying Balls Ozzano ‘A’ 50-76 (14-12, 30-34; 36-55)
Rimini: Bartoli 12, Betti, Frisoni 2, Bastoni, Petrucci, Rossi 9, Heba 4, Bozovic 4, Coralli 9, Grandi 10. All. Casoli, Pulvirenti, Guerra
Ozzano: Bisi 18, Becchia, Scarpinelli 3, Bonetti 2, Grudini 2, Zoppoli 9, Zanagni 6, Pagani 8, Montanari 16, Cuppioli 2, Valiga, Vagheri 2 All. Degli Esposti vica All. Vignali

Prima partita casalinga del gruppo U20 di coach Casoli dopo le prime tre giocate in trasferta.
Le numerose assenze dei padroni di casa condizionano l’incontro. Gli ospiti, per contro, sono una squadra forte e completa.
Nei primi due quarti regna l’equilibrio, prima Coralli poi Grandi e Bartoli insieme alla difesa chiudono un primo tempo di sostanziale equilibrio sul -4 (30-34).
Alla ripresa del gioco, la difesa ospite si affida alla zone-press e alla fisicità, mettendo a nudo i limiti dei riminesi condizionati dalle ridotte rotazioni, così Ozzano prende il largo.
Ultimi ad arrendersi Rossi ed Heba, che guidano la reazione d’orgoglio nel quarto periodo contenendo il divario finale.
Eccellente prestazione di tutti contro una squadra seria candidata al titolo di campione regionale, che dev’essere di stimolo a tutti i giovani giocatori della Stella e infondere fiducia per il resto del campionato.

Ufficio Stampa

La Stella al Villa Romiti di Forlì

Basket, serie D: Primo Miglio Stella Rimini – Pallacanestro Budrio 68-51

La formazione della Stella

Primo Miglio Stella Rimini – Pallacanestro Budrio 68-51 (11-11, 30-26; 50-35)

Rimini: Insero 5, Coralli 2, Bartoli, Verni 5, Naccari 17, Pulvirenti 7, Bindi ne, Quartulli 8, Del Turco 22, Distante 4. All. Casoli, Polverelli.

Budrio: Fornasari 4, Magnolfi 10, Tugnoli 6, Vacchi, Zitelli 4, Pirazzoli 6, Billi 2, Benetti, Tinti, Zambon 19, Campagna, Giordani. All.Simoncioni, Ramini.

La Stella torna alla vittoria contro Budrio, raggiungendola in classifica.

La squadra di casa gioca praticamente in sette; al quintetto iniziale (Verni, Pulvirenti, Naccari, Distante e Del Turco) si aggiungono Quartulli e Insero, scampoli finali per Coralli e Bartoli.

La Stella interpreta l’incontro fin dall’inizio con la giusta intensità cercando il gioco in transizione: quattro contropiede finalizzati, talvolta un po’ sopra le righe.

Primo tempo in sostanziale equilibrio, break nel terzo quarto (20-9) che porta ad un vantaggio che si mantiene attorno ai 20 punti, confermati nel finale.

Il rientrante capitan Naccari porta intensità, per lui 17 punti e 8 rimbalzi; Del Turco in versione assistman, 8 per lui, oltre alla solita dote di punti messi a segno anche se febbricitante.

Percentuali di tiro sempre deficitarie a parte il 40% da oltre l’arco dei 3 punti; maggiore intensità difensiva ed attenzione contro il pressing proposto dagli avversari fra i quali si distingue Zambon.

Venerdì prossimo per la Stella derby in casa di Villa Verucchio per cercare di risalire la classifica.

Ufficio Stampa

Basket, serie D: Rivit Grifo Imola – Primo Miglio Stella 78-61

Del Turco in lunetta

Rivit Grifo Imola – Primo Miglio Stella Rimini 78-61 (19-20, 51-36; 58-50)

Tabellini:
Imola: Biguzzi N. 3, Paciello 6, Russu 31, Cai 8, Simoni 3, Biguzzi F. 23, Mondini 4, Barozzi, Rossi, Saibi, Castelli. All. Palumbi

Rimini: Bollini 3, Del Turco 12, Quartulli 8, Pulvirenti 14, Naccari 8, Insero 2, Verni 14, Distante, Coralli, Bartoli, Bindi. All. Casoli

Arbitri: Medici, Casavecchia

Rimini inizia con Bollini, Verni, Del Turco, Distante e Pulvirenti. Partenza in salita per gli ospiti (10-2 al 3’20) prontamente ricucita dalle triple di Pulvirenti e Quartulli; prosieguo sul filo della parità fino al sorpasso Stella (13-15 a 8’ e 17-20 al 9’) quando il secondo e terzo fallo (tecnico per proteste) di Del Turco interrompono l’inerzia favorevole a Rimini (19-20 al 10’).
Il secondo quarto è marchiato a fuoco dall’ex di turno, ‘Arti’ Russu, che con 2 triple e 11 punti filati annichilisce la Stella che in un amen precipita a -13 (36-23 a 5’) subendo un parziale di 17-3 che sembra compromettere la gara; i tiri liberi di Verni e le iniziative di Pulvirenti impediscono il tracollo ma altri 8 punti di Russu spingono Imola al massimo vantaggio (48-31 a 9’) com il quarto che si chiude sul 51-36 casalingo.
Negli spogliatoi coach Casoli tocca le corde giuste e al rientro in campo i riminesi stringono le maglie in difesa (alternando uomo e zona) e riducono un po‘ alla volta lo svantaggio (-10 a 6’) dando l’impressione di potersela ancora giocare. Il rientro in campo di Del Turco, pur gravato di 3 falli, crea più imprevedibilità offensiva e maggiori opportunità per i compagni, permettendo alla Stella di recuperare ulteriormente e raggiungere il minimo svantaggio (55-50) al 9’ per terminare il periodo sul 58-50.
Purtroppo nell’ultimo quarto di gioco la Stella ritorna in apnea profonda subendo un nuovo parziale negativo per mano di Biguzzi F. e del solito Russu (12-2 a 4’30), compromettendo definitivamente la partita; a nulla valgono i moti di orgoglio di Verni che si procura molti viaggi in lunetta e di Quartulli, così l’incontro termina sull’eloquente punteggio di 78-61 per Imola.
I riminesi mostrano ancora una volta quella discontinuità in trasferta che è costata loro le sconfitte a Imola (sponda International) e Cesena; in particolare contro Grifo è mancata la presenza a rimbalzo e quindi i contropiede così come l’assenza per falli di Del Turco ha messo in difficoltà l’attacco riminese.

Prossima partita casalinga venerdì 22 novembre alle ore 21,15: Primo Miglio Stella Rimini vs Pallacanestro Budrio. Save the date!

Ufficio Stampa

Basket, serie D: Cesena Bk 2005 – Primo Miglio Stella 70-66

Verni tra i migliori

Cesena Bk 2005 – Primo Miglio Stella 70-66 (9-11, 30-19; 46-29)

Cesena Bk 2005: Montalti 2, Rossi 7, Guidi 1, Ravaioli 16, Vandelli 6, Babbini 6, Sanzani 2, Ambrogi 4, Zoboli 21, Forni ne, Monticelli, Balestri 3. All. Ruggeri, Paganelli.

Primo Miglio Stella: Insero 1, Coralli ne, Bartoli, Bollini Trombetti, Verni 16, Pulvirenti 15, Bindi 2, Vioglio, Quartulli 7, Del Turco 24, Distante 1. All. Casoli, Polverelli.

Arbitri: Baldini, Mazza.

Strana partita che ricalca l’andamento di quella dello scorso campionato; Stella in difficoltà contro l’aggressività dei cesenati e grande recupero nel finale.

Primo quarto a punteggio molto basso, per la Stella 6 punti di Del Turco e bomba di Pulvirenti (9-11 al 10′).

All’inizio del secondo quarto, press di Cesena che mette in difficoltà i riminesi e produce 3 contropiede finalizzati e diversi rimbalzi offensivi concessi; parziale casalingo di 21 a 8 e scende il buio… (30-19 al 20′).

Nel terzo quarto l’inerzia resta nelle mani dei padroni di casa che dilatano il vantaggio fino a +23, per chiudere al 30′ sul rassicurante parziale di 46-29.

All’inizio dell’ultimo periodo Zoboli mantiene le distanze con 3 bombe; l’allenatore di casa ne approfitta per dare spazio alle seconde linee, mentre Casoli mette in campo Verni, Pulvirenti, Insero, Quartulli e Del Turco per ridurre lo svantaggio.

A 3 minuti dal termine della gara il vantaggio casalingo è ancora in doppia cifra (58-45), quando si scatena Pulvirenti con 3 triple impossibili ad accorciare le distanze fino al -2 (68-66), ma Cesena mantiene la freddezza e segna gli ultimi 9 tiri liberi su 10 ottenuti per i falli causati dall’aggressivita messa in campo (tardivamente…) dalla Stella

Per Cesena su tutti Zoboli e Ravaioli, nella Stella da segnalare la produttività di Verni (16 punti, 5 recuperi e 8 falli subiti), Pulvirenti (4/7 da tre), Quartulli (10 rimbalzi, 3 recuperi e 5 falli subiti) e Del Turco top scorer con 24 punti.

Sabato trasferta impegnativa a Imola, sponda Grifo, sicuramente in cerca di riscatto dopo la sconfitta a Sant’Agata.

Ufficio Stampa

Basket, serie D: Primo Miglio Stella Rimini – Selene Sant’Agata sul Santerno 78-68

La difesa a zona della Stella

Primo Miglio Stella – Selene Sant’Agata sul S. 78-68 (27-17, 48-28; 61-53)

Primo Miglio Stella Rimini: Insero 9, Coralli, Bartoli ne, Bollini 7, Verni 5, Pulvirenti 14, Bindi 11, Veroni ne, Vioglio ne, Quartulli, Del Turco 26, Distante 6. All. Casoli, Polverelli.

Selene Sant’Agata: Scaccabarozzi ne, Kertusha, Valgimigli 10, Spinosa 12, Rubbini 4, Montigiani 4, Mastrorilli 2, Isidori, Del Zozzo 12, Poggi 20, Sgorbati 1, Dalpozzo 3. All. Dalpozzo, Valli.

Pronti via e Del Turco segna nel primo quarto 18 dei 28 punti della Stella, ben supportato da Pulvirenti che mette a segno 2 bombe.
La squadra di casa aumenta il vantaggio mentre gli ospiti rimangono a secco per i primi 5 minuti del secondo periodo, segnando però 11 punti fino all’intervallo, primo tempo che si chiude con un rassicurante vantaggio di 20 punti.
All’inizio della ripresa 2 bombe consecutive di Spinosa riducono lo svantaggio, Sant’Agata propone il press che disorienta la Stella che, sotto pressione, butta via qualche pallone e, grazie alla difesa degli avversari, si trova a prendere tiri improbabili allo scadere dei 24″.
Un’altra tripla a segno di Spinosa e una di Valgimigli fissano il punteggio al termine del terzo quarto su 61-53 (parziale ospite di 13-25).
Nell’ultima frazione 7 punti di Insero e una bomba di Pulvirenti ricacciano a distanza di sicurezza gli avversari e permettono alla Stella di portare a casa un risultato importante in vista delle due trasferte della prossima settimana, a Cesena mercoledì 13 e a Imola, sponda Grifo, sabato 18 novembre.
Negli ospiti, oltre ai già citati Spinosa e Valgimigli, buona partita per Del Zozzo e Poggi.
La Stella ha lavorato in settimana per correggere quanto di negativo messo in mostra nella trasferta di Imola e i risultati del lavoro in palestra si sono materializzati in partita, concedendo agli avversari solo 6 rimbalzi offensivi e mettendo a segno 6 contropiede contro i soli 2 subiti.
Prestazioni di sostanza sotto entrambi i canestri per Bindi e Distante e tutti i giocatori scesi in campo hanno portato il loro contributo.

Ufficio Stampa

VOLLEY SERIE D – CAF ACLI STELLA CEDE TRE PUNTI A SOLOVOLLEY IMOLA

VENERDI 1-11-19 SOLO VOLLEY IMOLA – CAF ACLI STELLA 3-0 ( 25-13, 25-15, 25,20)

Trasferta a Imola con una gara di difficile lettura perchè le riminesi hanno ceduto da subito il gioco alle ragazze di Imola allenate da White ex giocatrice di serie A che qualche anno orsono giocava nelle fila del San Marino in serie C.

La partita ha avuto un sobbalzo per la Pol. Stella solo nel terzo set in cui era in vantaggio per 11 a 14 ma poi si è spenta in modo brusco perchè le imolesi hanno realizzato 7 punti di fila chiudendo praticamente il set e la partita.

Inizio di campionato difficile per CAF ACLI STELLA che abbisogna di armonia di gioco e sicurezza, cosa difficile da ottenere per un gruppo costituito ex novo e di giovanissima età.

Il prossimo sabato incontreremo al PALASTELLA, ore 18,30, il PGS BELLARIA DI BOLOGNA altra squadra di esperte giocatrici e sarà ancora una gara in salita (forse….)

Basket, serie D: G.S. Intl. Imola – Primo Miglio Stella Rimini 80-70

G.S. International Imola- Primo Miglio Stella Rimini 80-70 d1ts(18-12,42-34;52-57,66-66)

G.S. International Imola: Wiltshire 17, Dal Fiume 4, Franzoni 2, Zambrini 8, Poloni 2, Fussi 5, Ravaglia 17, Ricci Lucchi 9, Verde 3, Puntolini 13. All. Dal Monte, Moschini, Manzone.

Primo Miglio Stella Rimini: Insero 6, Coralli 1, Bartoli 3, Bollini Trombetti 3, Verni 10, Pulvirenti 13, Vioglio 2, Bindi 4, Del Turco 20, Distante 8. All. Casoli, Polverelli.

Situazione organico sempre deficitaria per la Stella, oltre a Naccari, assenti anche Pinto e Quartulli per motivi di lavoro.

Imola squadra giovane con solo 3 senior in lista, Stella parte con Verni, Insero, Bollini Trombetti, Vioglio e Del Turco.

Imola sempre avanti nel primo tempo con la Stella che mantiene le distanze ruotando tutti gli effetivi; gli ospiti si svegliano a metà del terzo quarto sul 50-47 casalingo e con un parziale di 10-2 esterno chiudono il quarto avanti 52-57 grazie a una maggiore intensità difensiva e alle felici iniziative di Verni, Distante e Del Turco.

L’inerzia favorevole ai riminesi arriva fino al massimo vantaggio ospite a 3 minuti dalla fine dell’incontro (+7, 58-65).

A questo punto, tuttavia, la Stella si blocca, complici anche le uscite per 5 falli di Verni, Insero, Bollini Trombetti e Distante, ma soprattutto per la maggiore intensità a rimbalzo offensivo di Imola che si guadagna molti secondi tiri (22 a 4 per i padroni di casa) e per la troppa fretta nella gestione del gioco da parte degli ospiti che produce sanguinose palle perse.

Raggiunta la parità al 40′, Imola domina il supplementare con 14 punti realizzati, contro i soli 4 punti della Stella tutti firmati Del Turco.

Un’amara sconfitta per la compagine di Rimini, sia per come è maturata sia perché Imola è una rivale di pari classifica e una vittoria esterna sarebbe valsa doppio in prospettiva salvezza; la Stella dovrà fare tesoro di questa bruciante esperienza lavorando sulla gestione dei possessi (rapporto perse/recuperate: 21/14) e dei rimbalzi difensivi per non concedere troppi secondi possessi agli avversari.

Ufficio Stampa

4° TORNEO YOUNG VOLLEY – IL SORRISO DI PALI – DOMINICA 28-10-19

Bellissima giornata di pallavolo al Palastella domenica 28 ottobre.

Quattro squadre Under 13 Beach&Parch di San Marino, Villa Verucchio, Morciano e Pol.Stella hanno dato vita al 4° TORNEO YOUNG VOLLEY IL SORRISO DI PALI con incontri fin dal mattino fino al tardo pomeriggio.

Incontri molto equilibrati e combattuti che hanno portato in testa alla classifica il Morciano Volley che ha battuto nella finale  la Polisportiva Stella.
Il Torneo ha raggiunto in toto l’obiettivo di  ricordare la nostra “PALI” che  ha lasciato in noi da qualche anno  il suo spirito di passione per la pallavolo, per la Polisportiva Stella e per i numerosi rapporti di amicizia instaurati.

Un ringraziamento va a tutte le ragazze, loro allenatori e genitori presenti.
A fine giornata i genitori di Pali, Lella e Luciano, hanno premiato tutte le ragazze partecipanti.

Basket, serie D: Primo Miglio Stella Basket – Riccione Dolphins

Taglia-fuori sul tiro

Primo Miglio Stella Basket – Dany Riccione Dolphins 58-68 (24-23, 32-38; 47-55)

Stella Rimini: Insero 4, Coralli ne, Bartoli 2, Bollini Trombetti, Verni 4, Pulvirenti 2, Vioglio 1, Pinto 14, Quartulli 9, Del Turco 20, Distante 2. All. Casoli, Polverelli .

Riccione Dolphins: Amadori Mi. 10, Sartini, Tardini, Bomba 5, Amadori Ma. 20, Zanotti 13, Casadei, De Martin 16, Mazzotti 2, Stefani 2. All. Ferro, Darderi.

Assenti per la Stella Naccari lungodegente e Bindi per turn over tra i senior, Riccione finalmente al completo anche se con Mazzotti non ancora pienamente recuperato.

Fuochi di artificio nel primo quarto (segnati quasi il 40% dei punti dell’intero incontro) con Pinto scatenato (14 punti con 4 su 5 dall’arco), Riccione segue a ruota grazie soprattutto a Marco Amadori e De Martin.

Nel secondo quarto Riccione comincia a costruire il suo vantaggio sfruttando i mismatch favorevoli in quasi tutti gli accoppiamenti, mentre la Stella non riesce più a segnare da 3.

Alla ripresa del gioco dopo la pausa lunga i padroni di casa riescono a recuperare fino a -2, 47-49 grazie soprattutto a una fiammata d’orgoglio di Quartulli (8 punti in questo periodo); un parziale di 6-0 per Riccione chiude il quarto

Nell’ultima frazione di gioco la Stella non trova più facili soluzioni offensive né riesce ad arginare l’attacco ospite, così lo scarto si mantiene fino al quarantesimo.

Riccione si dimostra squadra ben organizzata e completa in grado di ben figurare nel campionato; per la Stella da rivedere le percentuali di tiro e la difesa poco aggressiva.

Ufficio Stampa