Prenotazione Campo Calcio

Chiamare GIOVANNI cell. 333.4707900 CLICCA QUI

Squadre e risultati

Dove siamo

Utenti collegati

Visite del sito

  • 249182Totale Visite:
  • 48Visite di oggi:
  • 41Visite di ieri:
  • 260Visite settimana:
  • 46Media al giorno:
  • 07/05/2009A partire dal:

Previsioni Meteo

Rimini
23/08/2019, 18:23
Parzialmente Soleggiato
Parzialmente Soleggiato
25°C
Temperatura percepita: 26°C
Pressione: 102 mb
Umidità: 69%
Vento: 1 m/s NE
Alba: 6:22
Tramonto: 20:02
Previsione 23/08/2019
Giorno
Rovesci
Rovesci
27°C
Previsione 24/08/2019
Giorno
Nuvoloso
Nuvoloso
28°C
Previsione 25/08/2019
Giorno
Parzialmente Soleggiato
Parzialmente Soleggiato
28°C
 

Commenti recenti

Banca Malatestiana

POLISPORTIVA STELLA – BASKET SEDIE D – RICORDI E CONSIDERAZIONI

Dopo 30 incontri nella nuova avventura della serie D, la squadra della Polisportiva Stella, festeggia la permanenza in questa categoria. Una categoria alla quale si é arrivati nel tempo, con molti giocatori cresciuti nel vivaio giovanile ed altri, riminesi, amici, studenti e lavoratori, che hanno il piacere di cimentarsi ancora in questo meraviglioso sport. La promozione in serie D é avvenuta dopo l’esaltante vittoria del campionato “Promozione” dell’anno precedente, vinto con capacità, tecnica e caparbietà. La nuova avventura nella serie D è stata molto interessante, più competitiva, seguita con entusiamo dal pubblico e fans, fino alla fine, quando i risultati alternanti non davano mai la certezza sul risultato finale. Il nodo si è sciolto quando il gruppo stellino ha superato in un finale eccitante, di fronte ad un pubblico plaudente il “Bellaria Basket” allora prima della classe. La squadra della Polisportiva Stella ha vinto 11 partite perdendone altrettante, incontrando squadre del Bolognese, Forlivese e Ravennate, molto organizzate e preparate, alcune con lo scopo dichiarato del salto di categoria in “C”. La squadra stellina è stata, in particolare quest’anno, anche molto penalizzata da infortuni, malattie, ed assenze per lavoro, senza le quali la salvezza non sarebbe arrivata solo alle ultime partite. Tutto questo è stato superato con il buon vivaio di giovani e con la filosofia della Società, che fonda il suo programma sul fatto che i giocatori partecipano per il piacere di giocare. Più bravo o meno, più presente o meno, il giocatore trova nell’ambiente bravi allenatori, comprensivi dirigenti che si mettono al servizio, tifosi che li acclamano ad ogni bella azione giocata, trovano lo stare bene insieme, si fa comunità, si fanno amicizie e sopratutto non si pensa alla retribuzione in denaro, come avviene in altre società. Si gioca spensieratamente, raffrontandosi con lealtre realtà. Si cresce spendendo le proprie forze giovanili nello sport preferito, per soddisfare se stessi e di conseguenza la società che ti da questa opportunità. “Alla Stella” è sempre stato così, lontani dal denaro, per questo ci sono voluti tanti anni di basket prima di arrivare in serie D, solo con le proprie forze. Si vince o si perde, nessun problema e nessun dramma, giocano tutti, vince lo sport.

CENTRO ESTIVO STELLA 2019

Convocazione Assemblea dei Soci

BASKET STELLA – SERIE D – 25^ DI CAMPIONATO

A.S.D POL. STELLA – A.S.D BELLARIA BASKET: 83 – 80

PARZIALI: 24-21, 26-21, 14-21, 19-17

Arbitri : Landi, Capozzi

Tabellini Pol. Stella: Coiach Casoli, V/Coach Polverelli; Semprucci ne, Amadori 15, Egbutu 8, Verni 0, Naccari (Cap) 12, Bomba 16, Guerra  ne, De Martino ne, Pinto 2, Quartulli 12, Del Turco 12,  Carlini ne, Casoli ne.

Tabellini Bellaria Basket: Coach Domeniconi, v/Coach Turroni; Mazzotti 8, Tassinari (Cap) 13, Tongue 0, Gnassi 22, Benzi 19, Benedettini 0, De Maio ne, Marasosson 2, Sirri ne, Foiera 18, Gori n0, Distante ne

Poteva sembrare sulla carta una partita proibitiva per la Stella (18 punti in classifica) che ospitava il Bellaria Bsket prima della classe (42 punti) con 21 partite vinte su 25, e che non poteva permettersi di perdere, perchè tallonata a soli 2 punti di distanza dal Basket Argenta (Fe). Invece la squadra della Stella di Casoli è stata, esaltante nella determinazione, nell’interpretazione del gioco, nella tenuta. Una partita giocata punto a punto, con repentini cambiamenti di fronte, veloci contropiedi e parziali a favore dell’una e dell’altra squadra che sistematicamente si portavano in vantaggio, apostrofati dalle chiassose panchine e da un pubblico numeroso. Alla fine una bella partita. Forse la squadra Bellariese, ben diretta da Domeniconi, ha avuto un approccio alla partita superficiale, tanto che a 4′ dall’inizio, la Stella che giocava con il piacere di non avere nulla da perdere, era sopra con un 9-2, frutto di azioni decise e ficcanti, con 7 punti del Cap Naccari. I Bellariesi sorpresi si squotano e con Foiera e Galassi si riportano sul 11-8 a 4,26″ dalla fine della prima fazione di gioco. Dopo una facile occasione non realizzata da Egbutu, realizza Bomba (molto concreto, ritornato decisivo come nella prima parte del campionato). Un 13-8 che viene subito recuperato da Gnassi e da una tripla di Benzi. 13-13 a 3,04″. Time-out per il coach Casoli che raccomanda ai suoi una efficace difesa e gioco veloce. La stella tiene il passo, anzi gioca meglio. Al rientro una tripla di Bomba ed un libero di Naccari evidenziano la fermezza di affrontare la più quotata squadra Bellariese (17-13). Il primo canestro del temuto Tassinari, marcatissimo, i tre liberi del bellariese Benzi ed un bel canestro di Galassi riportono la squadra di Domeniconi in vantaggio a 0,54″ dalla fine (19-21). Segna lo stellino Pinto (non convincente in questa partita, con le sue triple con le quali deliziava il pubblico). 21-21. A qualche secondo dal suono della sirena, nell’ultimo attacco stellino, Bomba da circa metà campo tenta il tiro della chiusura che s’infila portando la Stella sul 24-21. Il secondo quarto vede subito un canestro da 2 seguito da una tripla di Quartulli, oggi più che mai concreto e vincente (anche se non mancano mai i suoi passaggi estrosi e repantini il più delle volte difficilmente recepibili dai compagni del quintetto in campo!). La Stella scappa ma i bellariesi si squotono e con Mazzotti Gnassi e Tassinari, dopo il libero di Del Turco, e con Marazosson, (giovane interessante) a 4,40″ si portano in vantaggio (30-33). In due veloci azioni della Stella i falli su Del Turco producano 4 liberi che lo stellino mette a segno ed  i riminesi sono di nuovo avanti di + 1 a 2,58″. I ribaltamenti continui con giocate veloci portano Egbutu a canestro su passaggio di Quartulli (36-33). Il cap. Tassinari pareggia con una bella tripla. Ultima fase concitatissima, a 56″ dalla fine con due canestri del Cap. Naccari, i riminesi sono sul + 4 (40-36), ma Foiera, Tassinari e Gnassi, riescono a chiudere il primo tempo in vantaggio (40-42). Il secondo tempo inizia per la Stella con il quintetto iniziale (Naccari, Del Turco, Amadori, Bomba ed Egbutu) che affronta il quintetto messo in campo da Domeniconi (Foiera, Benzi, Galassi, Tassinari e Mazzotti). L’inizio é vibrante, due realizzazioni di Amadori ed Egbutu portano avanti i riminesi, subito acciuffati da una repentina azione dei bellariesi che trovano, tutto solo, l’astuto Foiera. Una tripla del play Amadori, (immarcabile 15 p per lui alla fine) squote il tifo stellino sugli spalti, alla quale fa seguito un combattuto canestro nell’area piccola di Del Turco, indicano che la carica infusa negli spogliatoi dal coach Casoli viene seguita con convinzione perchè, dopo due canestri del longilineo Foiera, il quintetto stellino si porta con l’ultimo passo fulmineo a canestro con Egbutu. Fa quindi seguito una tripla di Bomba ed un canestro di Naccari (56-48). Per la Stella cinque minuti esaltanti, marcati dal tifo, e dall’incrudilità del numeroso pubblico bellariese, che non trova altro che unirsi in un prolungato sostegno a gran voce spiccando il nome di “Bellaria”. Una tripla di Benzi ed altro canestro da due di Del Turco (impagabile, assieme a Bomba e Quartulli, anche nei rimbalzi difensivi) stampano sul tabellone il risultato di 58-51. Stella sugli scudi, occorre non esaltarsi e rimanere freddi e decisi. Infatti  la squadra Bellariese si ricorda di essere la prima in classifica ed è così che rispone con una altra tripla di Benzi, due canestri del fiero Foiera e quello di Galassi. A 2, 44″ dalla fine riportano in vantaggio la squadra di Domeniconi (59-60). I riminesi reagiscono con un canestro di Bomba ed un altro + libero di Quartulli. Il bravo Benzi trova il canestro agli ultimi secondi ed il tempo si chiude 64-63. Nell’ultimo quarto tutti si aspettano il parziale vincente del Bellaria (la differenza in classifica lo lascia ipotezzare). Si parte per la rumorosa ed esaltante ultima fazione di gioco. La Stella mantiene il vantaggio fino a 6,50″ dalla fine (70-69). Con il canestro di Mazzotti e quelli a breve distanza di Galassi e Tassinari i bellariesi raggiungono e superano gli stellini sul 70-75, poi si ripete Galassi che segna e a 2,53″. Sembra giunto quel parziale vincente del Bellaria che ci si immaginava e si temeva, ma nel basket, più che in altri sport, le partite terminano solo alla sirena finale. La Stella non demorde, entra in scena Amadori con una tripla ed un canestro di Egbutu risvegliao l’entusasmo della panchina e del compiaciuto pubblico (75-77). Nelle concitate fasi di gioco finali Bomba mette segno un libero e smuove la retina un altra realizzazione da tre di Amadori che a 1,12″ porta in vantaggio la squadra riminese (79-78). Time out di Domeniconi che dispone per un veloce attacco che porta Galassi a canestro (79-80). A 0,56″ secondi dalla fine la partita non indica ancora un vincente. Ci pensa il play Amadori che subisce il fallo e mette in rete i due liberi a 0,19″ superando la squadra avversaria di 1 punto. La prima della classe, punita nell’orgoglio, si getta a canestro per un ultimo tiro che può essere quello vincente, ma la mobilissima difesa stellina non lascia spazi, anzi recupera con Quartulli il rimbalzo che prontamente lancia il Cap. Naccari in contropiede che va a segnare i due punti della meritata vittoria. Il saluto a centro campo a mani alzate verso il pubblico plaudente, indica che la squadra di Casoli è viva e vincente e ci farà godere altri bellissimi incontri. Prossima partita il 22/03 contro il GS International Imola fuori le mura.

BASKET STELLA – SERIE D – 23^ DI CAMPIONATO

BASKET CASTIGLIONE MURRI – POL.STELLA 81-59

parziali: 21-20  45-30  66-45  81-59

Arbitri Del Rio, Sogni

Tabellini Castiglione Murri: Coach Fili; Giorgi 2, Donati 1, Meòlino 12, Buriani 7, Gandolfi 14, Verotto 14, Mantovani 12, Stefanelli – Parchi 18, Minerva 4, Secchi 2, Vetere 2.

Tabellini Pol. Stella: Coach Casoli; Semprucci, Carlini, Amaori 5, Egbutu 6, Verni 22, Naccari 4, Bomba 9, Guerra, De Martino, Pinto 2, Del Turco 11.

Una sola vittoria nelle ultime 6 partite sono un segnale non confortante per il gruppo stellino, che deve prontamente reagire contro l’ospite Pallacanestro Pianoro (Bo) che si svolgerà venerdi’ 08/03 al palastella alle ore 21,15.

L’ultima sconfitta, contro il Castiglione Murri, ha lasciato sorpresa ed amarezza nel circuito cestistico stellino. Per la verità su 7 partite dalla fine del campionato la salvezza non è in discussione, però l’aver ceduto di 22 punti contro una squadra che stazionava nella bassa classifica desta un po’ di preoccupazione e bisogna chiedersi il perchè. L’abbiamo detto piu’ volte: le assenze pesano e sono molte e frequenti, la stanchezza e la non tenuta deriva dagli allenamenti, il nervosismo sarebbe meglio lasiarlo a casa e giocare in scioltezza, sfoderando il bel gioco e la propria tecnica individuale alle quali la Stella ci aveva abituati, divertendosi. (3 elementi del quintetto usciti per somma di tecnici ed antisportivi, sono un evidente danno alla squadra e brutta immagine). Il Coach Casoli saprà certamente rendersi conto come mai un play stellino segna 22 punti con folate personali e tiri liberi e gli attaccanti del quintetto (ad esclusione del Bravo Del Turco sempre marcatissimo) non segnano piu’ delle dita di una mano? La squadra che si andrà ad affrontare “Pianoro basket” ha una media partita di 71,91 su 23 partite giocate, ha vinto l’ultimo incontro con il basket Village che lo precedeva in classifica di 8 punti. Occorre calma, gioco ed entusiasmo.

Purtroppo anche la partita contro la modesta squadra di Pianoro non ha avuto esito positivo (risultato 63-67). Non si puo’ piu’ dire che ” ogni partita ha la sua storia” dopo sei su sette partite perse in questa fase centrale del campionato, ma non possiamo dire neppure che sia indifferenza  e mancanza di volonta’ di azione.Agli addetti organizzatori, ai tecnici, appare evidente che sia venuta a meno quella energia, quella volatilita’, quella dinamicita’ di prevalere che ha caratterizzato la prima parte del campionato. Per la verita’ la squadra riminese e’ stata in molte partite ridotta per infotuni ed assenze per motivi di lavoro, ma quel gioco non piu’ corale,quella spinta che avviene per la maggior parte da azioni personali, quella difesa disattenta, non possono dare risultati positivi. Cosa occorre? difficile dirlo: il Coach e’ molto bravo, sa gestire la squadra, gestisce la partita con avvedutezza con gli uomini che ha a disposizione. Gli organizzatori sono attivi e sempre presenti per la miglior gestione della squadra. I giocatori sono esperti, tecnicamente capaci nei loro ruoli. i fans ed i  tifosi  stellini non fanno mancare il loro entusiasmo. Se c’e’ una spiegazione forse, la si deve cercare nei pochi allenamenti, sempre a ranghi ridotti. Quando manca la dinamicita’ nelle gambe ,tutto si annebbia, e cala la volonta’. I 4 centri dalla distanza sui 26 tiri dimostrano  questa verita’.

Il quintetto iniziale che Casoli mette in campo e’ composta da Del Turco, Egbutu, Amadori, Bomba ed il Cap:Naccari .L’incontro e’ vivace con buone giocate.Parte bene la stella con due triple di Bomba e le incursioni a canestro di Del Turco ben servito da Amadori e da Naccari . I giovani del Coach Fasone di Pianoro si difendono con due triple di Ricci ed i canestri in entrata di Tosiani. Si conclude la prima fazione di gioco con il punteggio di 20-14 con l’impressione che i riminesi siano in grado di competere per un risultato positivo, ma ci si sbaglia perche’ i pianoresi rientrano in campo con grande dinamicità, la palla gira veloce e spinti dal coach e dalla panchina   si riportano sotto, e con una tripla di Tosiano si portano in vantaggio (20-21) e proseguono fino al ( 20-24) a 6,36″. Si prosegue con un avvicendarsi di canestri fino a 3,32 dal termine del primo tempo con del Turco che segna 4 liberi e con il canestro di Bomba si pareggia il risultato (32-32) Sembra che la partita debba cominciare in quel momento, ma Pianoro ha piu’ convinzione,  crede in cio’ che forse non credeva,vede il gruppo riminese indeciso, che fa errori, che non affonda : I bolognesi sono  un gruppo ben preparato,non travolgente nelle trame di gioco, sono lineari e prevedibili, ma determinati. Verardi del Pianoro mette a segno 8 punti consecutivi e quando scaglia la tripla il gruppo ospite si trova sul punteggio di 32-32 e prosegue con Selleri e Ricci che chiudono la prima parte della partita sul + 7 ,dopo che Pari della stella ha segnato il suo unico canestro appena entrato. ( 34-41) . Al rientro dagli spogliatoi ,gli stellini sembrano decisi a farsi valere e cercano il riaggancio con caparbieta’ . Il coach Casoli ha rimesso in campo il quintetto iniziale, due punti di Egbutu e di Del Turco sembrano dare la scossa agli stellini (39-44), tanto piu’ che i ragazzi di Fasone gettano alle ortiche alcune ghiotte occasioni, ma difendono bene e con la tripla di Ricci a 4,20″ si riportano a + 6 ( 41-47). La Stella non morde, procede con azioni volonterose, ma si cerca sempre Del Turco che penetra ed e’ deciso (29 punti al termine): Occorre un gioco corale, comunque Egbutu dalla distanza scuote la retina ,e subito ruba a meta’ campo un prezioso pallone che deposita nel cesto. e i riminesi spinti dal tifo e dalla panchina, sembrano aver trovato il varco per guidare la partita (46-47) ma subito, si perde una ghiotta occasione, ed il solito Ricci su fallo stellino, gode di tre liberi che insacca, e Selleri e Verardi  a pochi secondi dalla fine del terzo quarto riportano il Pianoro basket a + 8 ( 46 -54). La stella deve reagire, il solito Del Turco ben servito da Verni si porta ripetutamente a canestro . A 7,13 dalla fine i riminesi agganciano gli ospiti e si portano a – 1  ( 56-57) , Verardi gode di tre tiri liberi che mette a segno( 56-60) Pur giocando bene e con grinta alla stella sfugge sempre il sorpasso. Pianoro perde palla, ma Amadori non ne approfitta. Quartulli ruba palla a meta’ campo e manda a segno Del Turco, ma i pianoresi realizzano subito  un canestro da due (58-62) grazie anche ad una disattenta difesa stellina. Non e’ finita perchè in un entrata delle sue Del Turco realizza e segna il libero ( 61-62). Siamo a 1,13″ dalla fine con le tifoserie chiassose e gli allenatori urlanti. Su azione dei bolognesi, viene effettuato il fallo su Coraini che insacca i due punti. La Stella si getta con veemenza a canestro, ma sbaglia, e getta via una felice conclusione da tre per il riaggancio: Segna invece il solito Verardi portandosi a + 5.(61-66) . Entrambe Le squadre hanno la penalizzazione per i 5 falli: Gli ultimi canestri sono dello stellino Bomba, ma a 44″ dalla fine i ragazzi di Fasone , con una azione prolungata, godono anche di un libero che segnano. Si chiude sul 63-67) a favore degli ospiti che raggiungono in classifica gli stellini. Prossimo incontro Venerdi’ 15/03 al palastela alle ore 21,15 contro la capolista BASKET BELLARIA. Giochiamocela con convinzione:

BASKET STELLA – SERIE D – 22^ DI CAMPIONATO

POL STELLA RIMINI – CESTISTICA ARGENTA: 61-87

Partita difficile, ma la Stella vuole giocarsena con determinazione e comvinzione di un risultato positivo. La cestistica Argenta é seconda solo al Bellaria di Tassinari con 34 p.  11 partite vinte consecutive. ed una media punti a partita di 76,8. La Pol. Stella occupa la nona posizione in classifica con 18 p. e 70 p. come media partita. 9 partite alla fine del campionato.

Parziali: 18-26, 16-27, 20-20, 7-14

Tabellino Stella: Coach Casoli, Assist.Polverelli: Semprucci, Amadori 6, Verni 2, Bomba 6, De Martino, Quartulli 4, Carlini, Egbutu 20, Naccari 8, Guerra, Pinto 4, Del Turco 11

Tabellino Cestistica Argenta: Coach Bacchilega Assist. Santoro; Magnani 10, Quaiotto, 7 Alberti 13, Guglielmo 3, Alberti, Bianchi 8, Quaiotto 13, Montaguti 12, Malagolini, Di Tizio (Cap) 4, Nicoletti 4

Si é svolto al Palastella venerdi’ 22/02 l’incontro suddetto, e quello che si temeva si é verificato. La squadra di Argenta é forte di un collettivo di giocatori esperti, determinati, ben preparati ed é capace di modificare i giochi d’attacco e difesa in corsa a secondo della lettura sull’avversario, con molta precisione al tiro (cinque triple contro una sola dei riminesi), e si é meritatamente aggiudicata l’incontro. Quel che sorprende é che dopo la prima fase del primo quarto molto vivace la Stella ha dato l’impressione di volersela giocare (a 5,02 il punteggio era di 10-7) po però il motore ha perso la sua brillantezza, ha rallentato nelle azioni d’attacco contro l’attenta difesa dei giocatori di Bacchilega, si é diradata la difesa che ha lasciato nelle mani degli avversari molti rimbalzi offensivi e lentamente ha subito la concretezza e la precisione degli argentani. Con la bomba di Guglielmo alla sirena gli ospiti si portano sul vantaggio di 18-26. Questa partita non ha avuto momenti di emozioni come in tante altre circostanze, gli stellini hanno provato a reagire, ma il gioco era sempre nelle mani degli ospiti. I 20 punti di Egbutu, i 15 di Del Turco (marcatissimo) e di Bomba, venivano subito riassorbiti da realizzazioni degli ospiti che non trovavano stretta marcatura in difesa; a 4,19″ dalla fine del primo tempo con il canestro di Egbutu il punteggio é di 29-40, ma già alla chiusura, la Stella é sotto di 19 punti. Nel terzo quarto i riminesi creano una serie di belle azioni che portano lo svantaggio a -9 (42-53) ma la reazione si esaurisce di fronte al gioco veloce, ordinato e concreto degli Argentani che mantengono il vantaggio. Dopo la bomba di Amadori a (52-64) gli ultimi minuti sono tutti a favore dei ragazzi di Bacchilega che si riportano sul 52-71, risultato che chiarisce ancora una volta che la seconda squadra del campionato é forte e determinata. Pochi errori e molta concretezza. Il quarto tempo i riminesi con un gioco lento e prevedibile, molti errori al tiro in area e da fuori, seguitano a giocare senza mordere e così il coach Casoli mette in campo gli under 20 che concludono l’incontro sul 61-87.

Brutta partita, ma crediamo proprio che sia stata una serata “NO”, perchè gli stellini ci avevano abituati ad altri emozionanti incontri. Leggendo il referto notiamo che su 19 tiri dalla distanza 1 solo ha mosso la retina. Su 21 liberi solo 7 realizzati. Troppo poco. Occorre una pronta reazione nella tana del Castiglione Murri (BO) Sab. 02/03 alle ore 21,00. Forza Stella!


.


BASKET STELLA – SERIE D – 20^ DI CAMPIONATO

POLISPORTIVA STELLA – BASKET CESENA: 69-62

PARZIALI: 16-15, 16-15, 15-16, 22-16

Tabellini POL STELLA: Coach Casoli Ass.te Polverelli; Semprucci ne, Amadori 9, Naccari 3, Bomba 12, De Martino ne, Quartulli 2, Carlini ne, Verni 4, Foschi 9, Guerra ne, Pinto 11, Del Turco 19

Tabellini BK CESENA: Coach Ruggeri, Ass.te Pabanelli; Montalti 2, Rossi 5, Zabon 14, Ruscezzi2, Vandelli 2, Babbini 9, Martini 6, Ambrogi, Tasnafierro, Dell’Omo 12, Balestri 10

Punteggio basso, in relazione alle azioni di gioco create da entrambe le squadre ed ai tiri liberi concessi. La partita é stata comunque viva, fin dalle prime battute ed é proseguita in parità fino alla metà dell’ultimo quarto. C’era in palio il risultato di superarsi in classifica (16 punti per entrambe) che non avrebbe certamente compromesso le squadre in chiave retrocessione, ma quello di portarsi in una posizione più tranquilla. Con 18 punti la  squadra stellina conquista il nono posto in classifica, che al primo anno di partecipazione in serie D  può essere soddisfacente, ma siccome le vittorie spingono il morale, il pensiero corre, l’ambizione é difficile da frenare, ed ecco qualcuno, che tra addetti ai lavori, azzarda pronunciare la parola Play-off. Si dice: Mancano 10 partite, delle quali 5 difficili sulla carta, giocabili se la squadra é al completo (non come, con tanta sfortuna é avvenuto finora) e se la volontà di crederci coinvolge i dirigenti, i coachs, ed ogni giocatore, sarebbe un bel risultato ed il pubblico amico ne godrebbe. Torniamo con i piedi per terra e commentiamo la partita odierna. Il coach Casoli sceglie nel primo quintetto in campo, Pinto, Quartulli, Amadori, Verni e Del Turco. Il quintetto iniziale del Cesena é rappresentato da Rossi, Dell’Omo, Balestri, Zabon, Montalti. Si inizia con molta intensità, buona coircolazione della palla, marcamento a uomo, difese guardinghe che rendono la partita veloce e gradevole, anche se si riscontrano molti errori nel tiro. Nel primo quarto il punteggio cammina a pari passo, a 5,40″ conduce la stella per 8-7 , a 4′ dalla fine condue Cesena 8-11. Foschi (gradito e provvidenziale il suo rientro) riporta in vantaggio a 1′ dalla fine la Stella (14-12). Una tripla di Babbini e due liberi di Del Turco concludono il primo quarto sul 16-15. Stella pimpante nel secondo quarto. Segnano Foschi e Bomba (molto gradita e proficua la sua presenza con 12 p.) anche se mancano le sue triple, con le quali riscaldava la panchina ed il pubblico. Cesena fatica a riprendere il filo del gioco, perché sbaglia molto e i suoi attacchi s’infrangono contro una mobile buona difesa dei riminesi (20-15). Il Cap Vandelli e Rossi con due belle azioni si riportano sotto (20-19) ma Foschi e Amadori ricreano subito il piccolo solco (26-21). In questa fase sembra prevalere la Stella, che dà la parvenza di avere la possibilità di creare quel solco da portarsi dietro fino alla fine, ma anche se Cesena sbaglia molti tiri dalla media distanza ed in entrata, con Balestri e Dell’omo, si riporta in parità (26-26). Termina il primo tempo con il punteggio di 32-30 dopo il canestro in entrata di Amadori. Dopo il riposo ed i chiarimenti dei coachs. Casoli si presenta in campo con il quinttto composto da Quartulli, Amadori, Del Turco, Verni ed il Cap. Naccari. Il pubblico si appassiona a questo incontro, anche perchè il punteggio a favore dell’una e dell’altra squadra é incollato a differenze minime. Del Turco con una bella finta sotto le plance deposita il pallone nel cesto ma il +4 della Stella viene subito neutralizzato da due triple consecutive dei cesenati Babbini e Zoboli, anzi con le due successive realizzazioni i ragazzi di Ruggeri si portano in vantaggio e sembra che con l’entusiasmo della panchina ed il chiassoso pubblico ospite, sia giunto il momento di spingere sull’acceleratore e fuggire verso un traguardo rosa (34-40). Ma é lo stellino Bomba che non accetta la situazione e rompe l’inerzia a favore del Cesena basket, segnando 2 punti più un libero, ai quali fanno seguito altri 2 liberi messi a segno, poi l’astuto forte play stellino Amadori scivola a canestro e porta il punteggio sul 40-42 a 4′ dalla fine. Ccsena comunque e’ presente, il coach Ruggeri cambia spesso e sapientemente i giocatoi in campo, prevedendo un finale punto a punto e per avere così il quintetto migliore in campo. Il terzo quarto termina con i due libri di Del Turco sul punteggio di 47-46.  La prima parte di gioco dell’ultimo periodo é a favore degli stellini che con i canestri di Bomba Del Turco  Pinto e Verni a 6′ dalla fine si portano sul 58-51. Il Coach Ruggeri dopo il time out, mette in campo il quintetto più esperto e prolifico, sperando in un capovolgimento. A 2,46″ i cesenati riducono la differenza a -4 e tentano con determinazione l’aggancio. Lo stellino Naccari recupera un rimbalzo offensivo importante e sul fallo segna 1 punto (62-57) a 2,21″. Gli ordini di Casoli sono ora quelli di una forte e mobile difesa e proprio su un tentativo da tre punti che rimbalza sul ferro Del Turco recupera e va a segnare (64-57). Il pubblico stellino ora esulta, manca 1 minuto, la panchina freme ed esalta i compagni in campo. I bravi giocatori cesenati insistono, Zaboni infila la bomba e Dell’omo la mette da due, ma i riminesi hanno la partita in mano e si portano con veloci contrapiedi a canestro. Termina un bell’incontro con il punteggio di 69-62. Domenica 17/02 la squadra di Casoli giochera’ a S.Agata. La Societa’ occupa la 5^ posizione in classifica con 24 p. Sulla carta una trasferta difficile, ma se la Stella e’ al completo………… !!

BASKET STELLA – SERIE D – 19^ DI CAMPIONATO

BK VILLAGE GRANAROLO – POLISPORTIVA STELLA: 76-64

Parziale: 28-23, 41-38, 61-47, 15-17

Tabellini: Bk Village Granarolo: Coach Ansaloni; Carini 2, Bertusi, Marcheselli 2, Benzi 8, Landuzzi 11, Morando 5, Neviani 10, Meluzzi 13, Polo  2, Nobis 10, Nicotera 5, Paoloni 8,

Polisportiva Stella: Coach Casoli, Ass.te Polverelli; Semprucci, Amadori 11, Verni 8, Foschi 5, Guerra, De Martino, Pinto 7, Quartulli 7, Del Turco 28

Seconda sconfitta consecutiva del riminesi a Granarolo (BO), che salvano  comunque la differenza canestri (+13 all’andata). Senza due  atleti stellini (Egbutu, il Cap. Naccari ), il Coach Casoli tiene fronte per il primo tempo con il solito Del Turco (28 p) Pinto e Quartulli e con i due bravi play, Verni ed Amadori; Però dopo la pausa il Granarolo allunga con un break di 20-9 che toglie le speranza agli stellini. Complice della sconfitta sono anche molti errori dalla media distanza, da due solo il 45%, mentre non esplodono i tiri dalla lunga distanza (solo 3 bombe su 18 tentativi). Anche a rimbalzo gli stellini non sono stati all’altezza dei precedenti incontri. Mercoledì sera alle ore 21,15 al Palastella, un bel incontro con il Basket Cesena che é posizionato a metà classifica, come la Stella, e che ha come motivo principale il desiderio di scavalcarsi in classifica.

VOLLEY DONNE B2 – ANCORA 3 a 2 IL RISULTATO FINALE CON RUBIERESE

Campionato nazionale Pallavolo femminile serie B2 girone E – Sabato 9 febbraio 2019

CAF ACLI Stella – RUBIERESE 2-3  (16-25, 14-25, 25-19, 26-24, 7-15)

Caf Acli Stella inizia la gara come aveva terminato la precedente a Reggio Emilia: nervosa, stanca, senza grinta e subisce le scorrerie delle attaccanti del Rubiera senza far sperare in nulla di buono. Invano il tecnico Mussoni ha cercato di modificare l’assetto della squadra con il doppio cambio palleggiatore/opposto o con l’entrata in campo di Cicoria , Bigucci, Bascucci e di Bianchi .

Ma poi si riparte nel terzo set con la formazione iniziale ed emerge da subito una energica reazione della squadra che inizia a macinare gioco e punti con le sue attaccanti nonostante la stretta sorveglianza delle rubieresi a Francia e Gugnali con sempre alle calcagne due difensori a muro.
La difesa si ricompatta e tutti gli attaccanti vanno a segno con belle giocate e con applausi del pubblico amico e disappunto degli ospiti.
La fase finale del quarto set fa soffrire alquanto i tifosi: Caf Acli Stella si gioca in vantaggio di 5 punti sul 22-17 o 24-22 ma con vari errori in attacco si fa raggiungere 24-24 ma poi con una reazione finale Francia chiude il set a favore Caf Acli Stella 26-24.
Esaurita la rivalsa Caf Acli Stella al tie-break  subisce i potenti attacchi di Arduini (23 punti) e compagne e lascia via libera alle reggiane.
La fa da padrone in sostanza il nervosismo che aleggia per tutta la gara in quanto il risultato è importante per entrambe le squadre separate da pochi punti in classifica. L’equilibrio del Campionato si nota dai risultati delle altre squadre del girone E in cui su 6 partite giocate sabato cinque hanno avuto come risultato il  3 a 2.

Sabato prossimo difficilissima trasferta a Cremona ad incontrare la seconda in classifica.
Tabellino
Caf Acli Stella: Ambrosini 1, Cicoria 4, Gugnali 16, Bologna 5, Francia 11, Costantino 11, Mazza 13, Bascucci 1, Bianchi 0, Bigucci 0, Jelenkovich lib 1, Serafini lib  ne, Cit ne, Tomassucci ne, All. Mussoni
Rubierese RE: Arduini 23, Paterlini 16, Macchetta 11, Zoppi 4, Rossi 6, Galli 3, Freddi lib., Marzadori 0, Orlandini 0, Baccarani 0, Campani ne. – All. Longagnani
Muri St.  11    Ru  11 BV St.  5    Ru  9     BE St  5   Ru  5
Classifica:Csi Clai Imola 42, Esperia Cremona 34, Bleuline Lib. Forlì 32, Emanuel Riviera Rimini 29, Liverani Lugo 26, Gramsci Pool RE 26, Rubierese 24, Arbor Interclays RE 24, Fruvit Rovigo 20, Caf Acli Stella Rimini 18, Pianamiele Bologna 17, Campagnola RE 12, My Mech Cervia 11, Calerno S.Ilario RE 01.

MINIVOLLEY ALLA STELLA

Nel pomeriggio di domenica 10 febbraio si è svolto un raduno di miniatlete di volley fra le società Stella, Athena Rimini e Junior Coriano.
L’iniziativa ha avuto una significativa adesione e i ragazzini e  le ragazzine hanno manifestato grande interesse ed entusiasmo per il volley. Il  divertente pomeriggio di gioco  e svago si è concluso con una gustosa merenda per tutti grazie al contributo fattivo dei genitori che hanno preparato ottimi dolci casalinghi.